L'orto e la laguna

Promuoviamo la coltivazione ed  insegniamo a coltivare senza l'uso di sostanze chimiche, seguendo il ritmo delle stagioni, lasciando che le piante si propaghino da sole nell'ambiente. A seconda della stagione visitiamo zone remote della Laguna di Venezia, scoprendo erbe dimenticate, raccogliendole e facendole conoscere ai palati più curiosi in varie eventi. Stimoliamo la nascita di gruppi di persone che vogliono intraprendere una via verso l'agricoltura naturale, la condivisione del lavoro e dei prodotti agricoli.
 
Coltivare seguendo i principi dell'agricoltura naturale di Masanobu Fukuoka

La sfida di non usare nessun prodotto, né di sintesi né biologica si è rivelata giusta, i bruchi mangiano qualche pianta, i piccioni di Piazza S. Marco si trasferiscono ogni tanto nelle altre isole a pascolare, ma l'equilibrio che si è creato ci permette di produrre in modo naturale senza arrecare danno alla natura e a noi stessi. L'ambiente ha, anno dopo anno sempre maggior diversità, sia a livello di microrganismi che di vegetali o animali. Il suolo è sempre coperto, per ridurre l'evaporazione e per concimarlo naturalmente, come se fosse un bosco.

Odori/aromatiche


Sperimentiamo centinaia di varietà diverse, tutte con uno spiccato gusto di salso (grazie alla nostra terra di laguna)

fiori


Siamo esperti in fiori freschi commestibili dai più svariati gusti

Microverdure

Stiamo sperimentando una nuova modalità di produzione di microverdure, un giusto mix fra il germoglio e la verdura "adulta"

foglie


Riscopriamo le verdure da foglia, molte varietà rustiche e spontanee. 

Misticanza/pesto


Nei nostri happening non mangiamo solo la classica insalata, ce n'è per tutti i gusti, delicate, piccanti, amarognole, croccanti, esotiche, locali.